società civile

Molte Organizzazioni della Società Civile (OSC) italiane lavorano da oltre 30 anni in uno spirito di solidarietà e di partenariato per lo sviluppo in Kenya, partecipando con successo ai bandi lanciati da AICS Roma. Molte delle OSC sono riunite nel COIKE, organismo di coordinamento e rappresentanza delle OSC italiane presenti in Kenya.

I progetti attualmente in corso sono:

  1. Coltivare il futuro. Modelli di filiere agricole ecosostenibili per le zone aride del Kenya. Questo progetto, gestito dall' Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli (IPSIA), mira a incrementare la produzione agricola e la redditività delle iniziative imprenditoriali dei gruppi agropastorali della Contea di Laikipia, una delle zone aride del Kenya settentrionale. Le azioni principali riguardano la formazione e dotazione di equipaggiamenti per l’agricoltura, il supporto all’accesso idrico per quattro villaggi, il supporto a filiere di trasformazione adatte ai climi aridi (miele, aloe, opuntia), il potenziamento del settore turistico. Tutte le azioni privilegiano metodologie ecocompatibili e hanno una ricaduta positiva nella lotta alla desertificazione e nella tutela delle risorse del territorio.

  2. Modelli Agreocologici di Produzione Sostenibile nelle ASAL del Kenya (MAPSAK). L'iniziativa, sotto la direzione di Action Aid, interviene in 10 comunità della Contea di Isiolo con l'obiettivo di rafforzare la resilienza agli shock climatici e di mercato nelle aree aride e semi aride del Kenya settentrionale. Si interviene quindi nell'ottica di migliorare la sicurezza alimentare delle comunità rurali. L'iniziativa prevede di raggiungere tre importanti risultati: la diversificazione dei mezzi di sostentamento degli agropastori; il miglioramento nella gestione delle risorse naturali; il rafforzamento della collaborazione tra le comunità agropastoraliste e le autorità governative sui temi dello sviluppo rurale.

  3. Agrichange: Piccole imprese, grandi opportunità. Sviluppo di filiere agro-alimentari nel bacino del Fiume Molo. L’azione, promossa da Mani Tese, si propone di sviluppare il tessuto micro imprenditoriale nel bacino del fiume Molo attraverso la promozione di attività ecosostenibili, circolari e replicabili e a basso prezzo, che privilegino iniziative di sviluppo locale innovative nelle filiere dei suini e del miele. Le attivita previste includono la costruzione di un centro di riproduzione suino, l'installazione di un impianto per la produzione di biogas, l'introduzione di un protocollo di qualità obbligatorio sul trattamento e sul benessere degli animali, la creazione di centri per la produzione e lavorazione del miele; un concorso di idee per il finanziamento di 25 attività imprenditoriali innovative.

  4. You'll never walk alone. Programma di riabilitazione su base comunitaria per bambini con disabilità negli slum di Nairobi  Gestita da L'Africa Chiama Onlus, l'iniziativa interviene per migliorare le condizioni dei bambini con disabilità degli insediamenti informali della periferia di Nairobi. Basandosi sul concetto di riabilitazione su base comunitaria, si interviene da un lato per garantire alle persone con disabilità la valorizzazione delle proprie abilità e l’accesso a servizi, dall’altro per attivare la comunità perché rimuova quelle barriere fisiche, mentali e sociali che escludono le persone con disabilità a una vita piena e dignitosa.

  5. Safe Communities for safe Children and Adolescents: protezione e assistenza per bambini e adolescenti nelle comunità di Kakamega e Nakuru (Kenya). Questa iniziativa gestita dal CISP interviene per il rafforzamento del sistema di protezione per bambini e adolescenti per prevenire e rispondere alla violenza, all’abuso, allo sfruttamento e per contrastare le pratiche culturali dannose per i minori. L'obiettivo verra' raggiunto attraverso una serie di attivita che includono l'istituzione di Child Rights Club nelle scuole primarie, l'installazione di Talk Box nelle scuole; assistenza tecnica al Dipartimento dei Servizi per Minori e rafforzamento delle capacità di autorità e fornitori di servizi attivi nel sistema di protezione dell'infanzia.

Inoltre, nel corso del 2022 sono state avviati tre progetti promossi realizzati da altrettante OSC nei settori della protezione dei minori, dell’economia blu e della formazione professionale per l'inclusione educativa e professionale di giovani vulnerabili e con disabilità. Le iniziative sono:

  1. RISE: Rafforzare Inclusione, Salute ed Educazione a supporto di minori e giovani vulnerabili e in conflitto con la legge. (Fondazione L’Albero della Vita Onlus – FADV)

  2. ECOS - Economia Blu ed Ecosistema Costiero - Opportunità di sviluppo sostenibile. (Centro per un Appropriato Sviluppo Tecnologico - CAST)

  3. InJob! Percorsi di inclusione educativa e lavorativa per giovani studenti vulnerabili degli istituti pubblici di formazione professionale (No One Out)